DANZA PERSIANA

danza-pers1La danza persiana trae ispirazione dalla relazione con la natura, dalla vita quotidiana e dai sentimenti umani e si esprime in maniera simbolica attingendo dall’interiorità del danzatore, che improvvisa liberamente raccontando storie a partire dallo stato d’animo del momento.

L’effetto liberatorio e l’estetica profonda che ne risultano sono sorprendenti e affascinanti, e ci riportano all’origine dell’arte e della comunicazione umana.

Un’occasione di approccio, sia per gli appassionati che per i professionisti, a uno dei principali modelli archetipi della danza, fonte di ispirazione per la contemporanea ma anche, ad esempio, per il flamenco.

Una musica ipnotica, corpi sinuosi, mani colorate di rosso, movimenti avvolgenti e tradizionali abiti iraniani. Pantaloni a sbuffo, galabie di media lunghezza, scialli annodati intorno ai fianchi e preziosi in oro e argento a completare il costume delle danzatrici. Un insieme di acrobazie, mimica, musica e gesti amorosi, il tutto così sensuale che, oggigiorno, la parola Motreb è quasi stuzzicante. Non a caso, in Persia, erano le donne più belle quelle abitualmente destinate alla danza, poiché si riteneva che solo loro, in virtù della loro avvenenza, potessero rendere la squisita simmetria delle forme e la passione che contraddistingue questo ballo. È proprio la gestualità aggraziata e la mimica espressiva che distingue la danza di Tehran dalle danze dei vicini arabi.

danza-pers2La danza di tradizione millenaria, nata nelle corti principesche e nelle case private e che fiorì nelle case del tè, aveva poi la funzione catartica di “riportare a terra” l’energia del gruppo e questo avviene nelle fase finale della danza stessa, in una precisa esecuzione musicale chiamata reng. Da ciò nasce l’idea della danzatrice quale mediatrice tra il Cielo e la Terra. La ballerina può esprimere tutti i sentimenti, con l’eccezione della sorpresa e della rabbia, ma deve contenere le forme di virtuosismo e non eseguire gesti bruschi e repentini. Proprio queste caratteristiche rendono la danza classica dell’Iran un gioiello unico e un po’ elitario e la rendono un pregiatissimo patrimonio in un’epoca di massificazione e di evoluzione “circense”, spettacolare e “fisica” della danza.

La danza persiana è a cura di Aram Ghasemy.

www.aramghasemy.com

Utilizzando il sito si accetta l’uso di cookies per analisi, risultati personalizzati e pubblicità. cookies policy.  [ Accetto ]