MASA DAIKO

Il termine taiko è generico per indicare i tamburi giapponesi, divenuti particolarmente popolari nei recenti anni come elemento centrale di complessi che eseguono versioni arrangiate di musiche popolari.
Tale musica neotradizionale viene eseguita da grandi complessi di tamburi chiamati kumi-daiko.
Le origini dei tamburi in Giappone sono incerte, ma possono essere verosimilmente indicate fra il VI e il VII secolo per merito di una statuetta di argilla dell’epoca che riproduce un tamburo .
Il taiko, in quel periodo, veniva usato durante le battaglie per intimidire i nemici e per inviare comandi. Esso continua ad essere usato anche ai giorni nostri nella musica religiosa del buddismo e dello shintoismo. In passato i suonatori di taiko erano dei religiosi, che suonavano soltanto in occasioni speciali ed in piccoli gruppi, ma al giorno d’oggi uomini laici, raramente donne, suonano il taiko in feste religiose come la danza bon.
Nel corso degli anni settanta il governo giapponese stanziò dei fondi per conservare l’antica cultura; come conseguenza vennero fondati molti gruppi di kumidaiko. Verso la fine del XX secolo gruppi di kumidaiko si sono diffusi nel mondo ed in particolare negli Stati Uniti.
Sarà presente al Festival dell’oriente il gruppo più rappresentativo a livello internazionale:I MASA DAIKO che si esibiranno con due spettacoli al giorno.

Utilizzando il sito si accetta l’uso di cookies per analisi, risultati personalizzati e pubblicità. cookies policy.  [ Accetto ]